appunti,economia, matematica, italiano,storia,diritto
 
·Il processo di  creazione di un forte nucleo statale era iniziato con Ivan III, che venne proseguito con Ivan IV detto il terribile
·Fece una lotta violenta per imporre la propria volontà ai grandi feudatari, i boiari
·Intraprese una radicale riforma dell’amministrazione statale
·Godunov ( zar dal 1592 al 1405) cerca di proseguire l’opera di centralizzazione cominciata da Ivan IV, ma alla sua morte si avviò una turbolenta fase di anarchia feudale, conclusasi con la salita al potere di Romanov
·La Russia fu la protagonista di un vero e proprio movimento espansivo che aveva condotto alla progressiva affermazione di un vero e proprio impero
·Un ulteriore impulso alla conquista di nuovi territori venne dallo zar Pietro il Grande
·Pietro è da ricordare oltre che per gli ingrandimenti territoriali anche per la modernizzazione forzata dello stato.
·All’inizio del 700 la Russia era comunque ancora un paese economicamente e socialmente arretrato
·Nelle campagne dominava il grande latifondo signorile
·Pietro realizzò una decisa apertura politica e culturale all’occidente europeo
·Stabilì numerose ambasciate
·Dall’apertura della Russia all’occidente fu simbolo la nuova città di San Pietroburgo
·Al vertice dello stato viene sostituita l’assemblea dei boiari con un senato, con i membri nominati dallo zar
·Venne favorito l’accesso ai gradi più alti della burocrazia statale di individui competenti
·L’esercito fu riorganizzato
·Vennero eliminati i corpi non fidati
·Vennero potenziati l’armamento e la flotta
·In campo religioso abolì il patriarcato ortodosso, sostituito da un santo sinodo
·Dopo le riforme di Pietro il Grande, la Russia appariva in condizione di giocare un ruolo decisivo nello scenario europeo

 


Comments




Leave a Reply


appunti,economia, matematica, italiano,storia,diritto