appunti,economia, matematica, italiano,storia,diritto
 
Una delle principali caratteristiche dei titoli è la loro negoziabilità, infatti possono essere oggetto di continue operazioni di compravendita. I titoli di stato e le obbligazioni sono titoli al portatore, cioè si trasferiscono con la semplice consegna del titolo. Le azioni possono essere al portatore o nominative, a scelta del socio. Le azioni nominative vengono intestate al socio. Il trasferimento delle azioni nominative viene effettuato mediante girata autenticata da un notaio o da un intermediario autorizzato. La maggior parte degli scambi avviene nei mercati di borsa. Il risparmiatore privato non può negoziare direttamente nei mercati di borsa, le contrattazioni possono avvenire soltanto mediante appositi intermediari autorizzati. Le negoziazioni che avvengono su ogni titolo quotato, per effetto degli operatori che vogliono vendere i titoli in loro possesso e di quelli che invece vogliono acquistarli, determinano il prezzo del mercato del titolo. Nei moderni mercati automatizzati le varie proposte di acquisto e di vendita vengono abbinate per via telematica. Al termine di ogni giornata viene redatto il listino di borsa, contenente l’elenco ufficiale dei titoli quotati con le loro caratteristiche principali e con l’indicazione dei prezzi che si sono formati e dei quantitativi che sono stati scambiati nella giornata. Nei mercati regolamentati le operazioni si stipulano esclusivamente sulla base di contratti tipo, cioè con le clausole standardizzate. Le uniche variabili da determinare sono la quantità dei titoli da negoziare e il prezzo. Quando una proposta di acquisto formulata da un intermediario autorizzato per conto di un suo cliente , si abbina a una proposta di vendita, viene concluso un contratto di compravendita di titoli. Il giorno di stipulazione è diverso dal giorno di liquidazione. I mercati di borsa sono chiusi il sabato e la domenica.

 


Comments




Leave a Reply


appunti,economia, matematica, italiano,storia,diritto