appunti,economia, matematica, italiano,storia,diritto
 
- Il costo della distribuzione viene diviso in: costo sociale di distribuzione che è la differenza tra il costo finale e il costo di produzione di un bene; c’è poi il costo aziendale di distribuzione costituito dai costi sostenuti dall’impresa dal momento in cui ha prodotto o acquistato un bene sino a quando lo colloca presso gli acquirenti e riscuote il relativo prezzo di vendita.
- Le principali classi di costi aziendali sono: costi per lo stoccaggio dei prodotti, costi per gli imballaggi e le confezioni, costi per i trasporti, costi per il personale di vendita, costi diversi (assicurazioni, per i locali di vendita, per ricerche di mercato, pubblicità, servizi amministrativi ecc.).
- Le analisi effettuate più frequentemente sono: per aree di smercio, per agenti e rappresentanti, per prodotti, per categorie di clienti.
 


Comments




Leave a Reply


appunti,economia, matematica, italiano,storia,diritto