appunti,economia, matematica, italiano,storia,diritto
 
MASSIMI e MINIMI
per determinare i massimi e i minimi questi sono i passaggi da seguire
1)Dominio
2)Derivata
3)Derivata > 0
4)Derivata = 0
5)Derivata < 0
6)Quando hai messo le derivate maggiori minori e uguali fai una freccia e rappresenti i risultati,
dove metterai le soluzioni che hai trovato nelle derivate (soluzione derivata maggiore di 0 segno +; minore di 0 segno -; uguale a 0 pallino pieno)
7)Dopo aver messo le soluzioni dai la risposta per andare meglio dove c’è il segno + metti una freccia che va in alto invece dove c’è il segno – metti una freccia che va verso il basso.

CRESCENTE e DECRESCENTE

1)Dominio
2)Analisi del segno cioè metti la funzione f(x) prima maggiore di 0 se vuoi anche minore ma è un passaggio in più perché poi basta leggere le soluzione nel grafico che hai fatto per quella maggiore di 0 dove ce il segno - è decrescente segno + crescente.

ASSINTOTI
1)Dominio
2)Fai il limite di x che tende al valore trovato nel dominio della funzione iniziale, ricorda che come testo del limite va messa la funzione non la derivata della funzione, quando hai calcolato il limite se viene uguale a infinito vuol dire che c’è un assintoto verticale e la soluzione sarà x=valore del dominio, se non è infinito non c’è assintoto verticale
3)Per l’assintoto orizzontale devi mettere il limite della funzione iniziale che tende a infinito poi svolgi il limite e cerchi di semplificarlo con il metodo dell’hopital il valore che ti viene con questo metodo sarà y=valore trovato
4)Assintoto obliquo esiste solo se non c’è quello orizzontale devi trovare prima m e poi q. M lo trovi usando la formula limite di x che tende a infinito della funzione fratto x. Q invece limite di x che tende a infinito della funzione meno m che moltiplica x. Trovati questi due valori il risultato sarà y=mx+q

 

appunti,economia, matematica, italiano,storia,diritto